SEGUICI SU ...

Select Language

Agnello al Forno con Lampascioni

Come vuole la tradizione sulle tavole dei Salentini e non solo per il giorno di Pasqua non può mancare come secondo l'Agnello al forno. L'agnello oltre ad essere un piatto molto buono, è legato al simbolismo religioso, infatti rappresenta "l'agnello di Dio" vittima sacrificale per la salvezza dei popoli dal peccato,  da secoli è il simbolo della Santa Pasqua. Sono tanti i modi per prepararlo e ogni regione ha il suo, noi vi proponiamo una ricetta Salentina molto antica che lo vede cotto al forno insieme ai "lampascioni". Particolari cipollotti dal gusto amarognolo, perfetti da abbinare al gusto dolce e delicato dell'agnello. I lampascioni sono dei bulbi che nascono sotto il terreno da una pianta spontanea, simili nel loro aspetto e nella consistenza a delle cipolline. Molto diffusi nella nostra regione, sono utilizzati in vari modi o da soli o  come condimento di pietanze, il loro gusto amarognolo li rende molto particolari. Le loro tracce si trovano sin dai tempi antichi, dove oltre ad essere utilizzati come alimento, ne venivano sfruttate le proprietà curative.
Prima del loro utilizzo devono essere pelati, togliendo la buccia e le radici, e lavati in abbondante acqua per togliere ogni residuo di terra.  Praticate due piccoli taglietti sulla base e lessateli in acqua e sale per circa 30 m. Controllate la cottura con uno stecchino deve entrare con una certa resistenza. Scolateli e risciacquateli in acqua corrente fredda. Lasciateli raffreddare in acqua fredda per almeno 2 h.







Ingredienti per 4 persone

Agnello a pezzi 1 Kg
Lampascioni 300 gr
Pangrattato 100 gr
Pecorino 50 gr
Olio extra vergine d'oliva
1 bicchiere di vino bianco
rosmarino (2 rametti)
1 spicchio di aglio
prezzemolo
sale & pepe


1 - In una pirofila da forno, versate dell'olio extra vergine d'oliva e riscaldatelo con uno spicchio di aglio e due rametti di rosmarino;

2 - Quando l'olio è ben caldo aggiungete l'agnello, spolverate con sale&pepe e iniziate a rosolarlo;

3 - Giratelo da ambo i lati fino a togliere il colore rosso della carne;

4 - Quando la carne inizia ad attaccarsi, versate il bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare. Fatto questo potete passare il tegame nel forno, riscaldato a 200°, aggiungete dell'acqua sul fondo e lasciatelo cuocere per 40 m;

5 - Passato il tempo tirate fuori dal forno il tegame. Preparate il pangrattato insieme al trito di prezzemolo e pecorino; 

Unite i lampascioni all'agnello.

Versate il pangrattato aromatizzato e versate un filo di olio.

6 - Riportate in forno per altri 20 m. Dopo di chè raccogliete il liquido dal fondo del tegame e con un cucchiaio cospargetelo sopra al pangrattato. Passate qualche minuto in forno, con funzione grill, per dorare e rendere la panatura croccante;

Non vi resta che servirlo.


Buona Pasqua dalle Spizzicate!!

2 commenti:

  1. Uauhh! GRAZIE!!!
    ... sono emozionata e felicissima, mi avete preparato il piatto della mia mamma che non ebbe il tempo di insegnarmelo!!!
    Voi che siete bravissime me lo presentate con tanta chiarezza e linearità.
    Sono fortunata ad avervi trovate :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cle che emozione, davvero lo faceva la tua mamma? Il piacere è reciproco. Baci

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...