SEGUICI SU ...

Select Language

Focaccia di Cicorine Selvatiche

Le cicorine selvatiche sono molto utilizzate nella gastronomia salentina, numerose sono infatti le ricette che vedono questa verdura protagonista. 
In questo caso il suo gusto gradevolmente amarognolo lo abbiamo associato ad una focaccia di pane resa ancora più stuzzicante dalle olive nere celline e i capperi. Tutti prodotti a km zero, ma se non potete reperirli della stessa qualità, utilizzate altri tipi di verdure (bietole, cicorie) l'importante è che siano fresche. Il risultato sarà sicuramente ottimo, un piatto ideale come antipasto o per un buffet finger food.


Ingredienti per 4 persone
200 gr di farina di grano rimacinata
100 gr di farina 00
3 cipolle rosse
100 gr di olive nere (noi varietà cellina)
3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
350 gr di verdura cotta (cicorine selvatiche)
3 pomodori rossi grandi
3 cucchiaini di capperi 
1/2 panetto di lievito di birra
1 bicchiere di acqua tiepida
sale
peperoncino (facoltativo)



Lessate la verdura e lasciatela raffreddare, cercate di eliminare l'acqua in eccesso.

Ponete la farina a fontana su una spianatoia e versate al centro l'olio d'oliva e.v.. Amalgamate bene.

Sciogliete il mezzo panetto di lievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida. Impastate la farina fino ad ottenere un impasto liscio e morbido, quindi regolatevi se aggiungere altra acqua.

Fate riposare il panetto ottenuto per circa 30 m.

Intanto affettate le cipolle, tagliate a dadini i pomodori privandoli dei semi, e denocciolate le olive.

Versate dell'olio d'oliva extravergine in una padella e soffriggete la cipolla.

Man mano inserite i pomodori, le olive e i capperi.

Infine aggiungete la verdura lessata e sminuzzata, un pizzico di sale e se gradite potete aggiungere del peperoncino piccate. Fate saltare per qualche minuto. Spegnete il fornello e lasciate raffreddare.

Dividete il panetto di pasta in due parti e iniziate a lavorarli uno alla volta con  il mattarello, sino ad ottenere due sfoglie sottili. Cercate di adattare la forma al tegame che userete.

Prendete un tegame, versate dell'olio di oliva sul fondo e spolverate con la farina. Stendete il primo strato di pasta lasciando i bordi alti.

Versate il condimento.

Ricoprite con la  seconda sfoglia di pasta, richiudete i bordi. Bucherellate la superficie con una forchetta e spennellate con olio d'oliva extravergine.

                                 Portate in forno, già caldo a 200°, per circa tre quarti d'ora.

Lasciate raffreddare e servite. Si consiglia come abbinamento un vino rosso Negroamaro del Salento.

Buona Spizzicata!!

4 commenti:

  1. mamma mia! Sembra proprio quella che faceva la mia nonna! Come faccio a non seguirvi a questo punto?
    Mi unisco al gruppo
    a prestissimo
    fulvia

    RispondiElimina
  2. Ciao Fulvia, grazie per esserti unita a noi. Siamo molto contente quando le nostre ricette riescono a rievocare antichi ricordi e sapori!! Le Spizzicate Salentine, Daniela & Letizia

    RispondiElimina
  3. Stupenda mi ricorda le mie origini!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...