SEGUICI SU ...

Select Language

Pignata Te Pasuli - Zuppa di Fagioli Bianchi

I fagioli alla pignata (in dialetto "pignata te pasuli") prendono il nome dalla caratteristica pentola dove solitamente sono preparati. La pignata è una pentola di terracotta, frequentemente utilizzata dai nostri nonni  nella preparazione di molti piatti tradizionali pugliesi ma non solo. Noi, stiamo già preparando la nostra lettera a Babbo Natale nella quale chiederemo una bella pignata di terracotta, perché queste pentole di una volta sono in grado di dare un sapore unico a qualsiasi tipo di zuppa invernale e sono anche e-co-lo-gi-che!
In effetti, basta inserire le vostre verdure preferite con un po' d'acqua nella pignata e lasciarla nel camino un paio d'ore: la zuppa cuoce grazie al calore del fuoco del camino stesso. Intanto, vi proponiamo la versione "moderna"  e senz'altro validissima della nostra "pignata te pasuli" che ognuno di noi può preparare comodamente in casa. 


cottura tradizionale "al camino":
(foto www.ecospiragli.it)



Ingredienti per 4 persone: 
250/300 gr di fagioli bianchi (nella ns ricetta abbiamo utilizzato quelli della Grecia Salentina)
1 cipolla bianca
1 costa di sedano (oppure 1 foglia di alloro o prezzemolo)
2 pomodorini
1 carota
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine di oliva q.b.
sale e pepe
limone (facoltativo)
pane (facoltativo)
formaggio pecorino o grana (facoltativo)

Fagioli Bianchi Secchi: 

1) Mettete i fagioli a bagno per una notte intera (massimo 12 ore) con un pizzico di sale; 

2) L'indomani, lavateli e trasferiteli in una pentola, coprite d'acqua e portate a bollore sino a quando l'acqua in superficie sarà evaporata. Scolate, passate di nuovo i fagioli sotto l'acqua del rubinetto e trasferiteli nuovamente nella pentola, coprite d'acqua bollente. Cambiare l'acqua per altre 1/2 volte; 

3) In un'altra pentola, fate un soffritto di sedano, cipolla, aglio, carote e pomodorini; 

4) Incorporate i fagioli e mescolate (il tutto a fuoco lento); 

5) Coprite d'acqua bollente, salate e pepate; continuate la cottura a fuoco lento (circa un'ora). Aggiungete dell'acqua bollente se vedete che i fagioli non sono ancora cotti;

6) Regolatevi con l'acqua se vi piace una zuppa "asciutta", fatela evaporare completamente in superficie; 

7) Questa zuppa può essere condita sia con del succo di limone e un filo d'olio a crudo, e accompagnata di pane fritto, formaggio e cipolla cruda. Se vi piace il pane, tagliate delle fettine di un bel pane casereccio; 

8) Fate friggere il pane in olio bollente e fatelo asciugare su della carta assorbente; 

10) Non vi resta che adagiare il vostro piatto con cipolla cruda, fetta di pane fritto con una spolverata di formaggio grattugiato e infine un generoso filo d'olio d'oliva a crudo; 




Buona Spizzicata!

8 commenti:

  1. sono commossa! davvero! sono cresciuta con la pignata (e soprattutto il suo contenuto) davanti al fuoco. mi fai venire voglia di tornare a vivere a casarano.....se solo potessi...........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, davvero "emozionante" ed è proprio per questo che, noi Spizzicate, siamo sempre alla ricerca di questi sapori della nostra infanzia anche se spesso ci mancano i mezzi di una volta ;) Dai che magari un giorno ce la farai a tornare a vivere a Casarano! un caloroso abbraccio da parte nostra! Dany&Lety

      Elimina
  2. Veramente e sinceramenti grandissimi complimenti per la riuscita della ricetta e per la sua amorosa messa in pratica. Apprezzo tantissimo!! un grande abbraccio

    RispondiElimina
  3. Direbbero a Bari..moo e ci...è!esclamazione tipica per dire che è uno spettacolo , che è favolosa questa zuppa di fagioli in pignata. Anni fa mi trovavo in quel di Maglie per lavoro, quando in casa oltre ad esserci il camino c'era anche una pignata in disuso. Ci fu un'invito a nozze per preparare udite, udite, una monoporzione di fagioli in pignata. Ricordo ancora il sapore e le urla della signora che non voleva che usassi il suo camino per le cotture...si sporcava!!!bei ricordi! Vi abbraccio, Peppe e brave ad aver proposto questa ottima ricetta tradizionale. Se fate le brave la pignata ve la regalo io a Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...LOL ... ah si, sporcare il camino è un problema per molti ;)) dai Babo Natale (ups, Peppe), ti aspettiamo con la pignata ;)) un abbraccio!

      Elimina
  4. voilà une belle recette familiale ! merci pour le partage
    passe un très bon dimanche ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bonjour Corinne! mais de rien! bon dimanche à toi aussi! Dany&Lety

      Elimina
  5. Appena postato la ricetta di muffin allo yogurt bianco.. siamo contagiate dalla bellezza di questo colore.. evidentemente;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...