SEGUICI SU ...

Select Language

Filetti di Ricciola in Crosta di Patate

La Ricciola, regina del mare, è un pesce dall’aspetto bello, dal corpo elegante e affusolato. I suoi fianchi sono caratterizzati da striature color oro come anche il suo occhio. E’ il più pregiato tra la categoria “pesce azzurro”, dalle carni molto saporite e dal colore rosato simili al tonno, ricche di omega 3. Ma non solo, sono ricche di acidi grassi polinsaturi, proteine facilmente assimilabili, sali minerali e vitamine A e B e contengono molto fosforo. I mesi migliori per consumarla vanno da settembre a marzo, non è molto diffusa perché quella che si trova sui banchi del pesce proviene esclusivamente da pesca in mare, per questo è un pesce molto prelibato.
Si presta a molti utilizzi in cucina, dipende dalle sue dimensioni, quella che abbiamo adoperato noi è perfetta per ricavarne dei filetti e cuocerli al forno. Non richiede una cottura lunga perché le sue carni potrebbero diventare troppo stoppose. Per questa ricetta abbiamo preparato le nostre Ricciole in crosta di patate Sieglinde, in questo modo oltre ad esaltarne il gusto insieme ad altri prodotti del territorio, si avrà il vantaggio di ottenere una cottura perfetta che la lascerà molto succosa.




Ingredienti per 4 persone:

2 Ricciole (1 Kg)
5 patate Sieglinde (pasta gialla)
5 pomodori a Pendola (invernali)
1 rametto di prezzemolo
1 porro piccolo
2 spicchi di aglio
rametti di finocchio o finocchietto selvatico
Sale & Pepe
pangrattato
Olio extra vergine d'oliva


1 - Pulite il pesce eliminando le interiora, squamatelo e lavatelo sotto acqua corrente. Procedete con la sfilettatura, praticate delle incisioni con il coltello all'altezza delle branchi in modo da staccare la testa. Poi incidete tutta la parte dorsale partendo dalla coda,  con delicatezza  aiutandovi con le dita sollevate la parte e man mano andate sempre più in profondità con il coltello. Una volta staccato il filetto dalla spina centrale (lisca), eliminate i residui laterali, e le altre spine lasciando solo la pelle.



2 . Affettate le patate molto sottili, adoperate un attrezzo adatto in questo modo avrete delle vere sfoglie sottili. Conditele con poco olio e.v.o. sale, pepe, prezzemolo sminuzzato, rametti di finocchio e fate insaporire bene;


3 - In un tegame da forno che avrete prima unto con olio e.v.o. adagiate le patate fino a ricoprire tutto il fondo;



4- Posate i filetti di Ricciola sullo strato di patate, cospargeteli con i pomodori a pentola spezzettati e il porro tagliato a rondelle, una spolverata di pepe e un filo di olio e.v.o;


5 - Ricoprite tutto formando uno strato con le patate restati, adagiatele bene una sopra l'altra fino a chiudere tutte le fessure;


6 - Cospargete di pangrattato, versate un filo di olio e.v.o. e infornate in forno già caldo a 200° per 45 minuti circa;


7 - Quando le patate avranno formato una crosticina croccante e si saranno colorate bene potete spegnere il forno;


Non vi resta che servire il vostro filetto di Ricciola in crosta di patate.








Buona Spizzicata!

4 commenti:

  1. E' troppo ghiotto questo filetto!!!mi piace veramente tanto anche se la prima volta che ho assaggiato il branzino con le patate non mi è piaciuto tanto! Ma questo filetto mi ispira è poi è bello colorato come piace a me e le patate sembra anche molto croccanti e dorate. vabbè mandatemene una porzione perchè oggi dovrei saltare il pranzo visto l'impegno per il corso al penitenziario di trani ma.........mi sono ingegnato per una bella carbonara!!!un caro abbraccio,peppe.
    p.s a me piace tanto il filetto marinato crudo della ricciola , quello a carpaccio!

    RispondiElimina
  2. Ciao Peppe una super porzione arriva per te bella calda. :) Complimenti per il corso che stai facendo, iniziativa lodevole...Un mega abbraccio e buon w.e. D. L.

    RispondiElimina
  3. L'aspetto è veramente invitante, quella crosticina poi....stuzzica e pizzica
    ilmondodirina.blogspot.it

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...