SEGUICI SU ...

Select Language

Patate Zuccarine (Patate Dolci) Fritte

Le famose patate Zuccarine (patate dolci), sono un argomento che torna spesso sul nostro blog, soprattutto in questo periodo che sono di stagione (Tarallini di Patate Dolci; Bouquet di Cavolfiore e Patate Dolci ). Le abbiamo cucinate in tanti modi, ma questa volta, ci sentiamo particolarmente legate a questa ricetta per due motivi: il primo, perché le patate che abbiamo utilizzato sono frutto del nostro orto e il secondo, perché si tratta di una ricetta strettamente legata alla tradizione gastronomica del territorio ma che purtroppo, si sta perdendo.  Una ricetta  che nacque molto tempo fa, quando nel Salento si viveva solo di terra coltivata e non di turismo sfrenato. Era il "dolce dei poveri" per eccellenza.  Oggi come oggi, siamo orgogliose di aver ereditato questa ricetta perché non solo è gustosissima e molto economica ma è anche facile da fare.
La patata dolce ha una consistenza ed un sapore molto piacevoli,  una via di mezzo tra la patata e la zucca. Forse è per quello che piace anche tanto ai bambini. Ed è davvero bello vedere brillare i loro occhi quando gli si offre una pietanza del genere a merenda e rendersi conto che la apprezzano più di qualsiasi merendina industriale. A volte i bambini ci stupiscono...
Ormai, voi che ci seguite lo sapete già, il nostro intento va al di là del rendere pubbliche le nostre ricette, il nostro intento è anche quello di rendere la cucina salentina più "accessibile" e far sì che alcune ricette secolari non spariscano. L'enogastronomia fa parte del nostro patrimonio culturale e non va trascurato. Speriamo di riuscire comunque a stupirvi e riportarvi il Salento, i suoi prodotti e la Sua storia nelle vostre case, sulle vostre tavole... Buona settimana a tutti!


*Ingredienti:
Patate dolci q.b.
zucchero semolato q.b.
Olio di oliva extra vergine per friggere 



1) Pulite e pelate le patate. Se la buccia è troppo dura, immergete le patate in acqua calda per 5 minuti. Una volta pelate, lasciatele in acqua onde evitare che si anneriscano troppo;


2) Tagliate le patate a rondelle e fatele asciugare su della carta assorbente;


3) Quindi immergetele in olio bollente poche alla volta. Non appena le avrete buttate nell'olio, abbassate la fiamma affinché il prodotto non si bruci;


4) Quando vedete che le rondelle di patate risalgono in superficie e iniziano a gonfiare un po', le potete togliere dall'olio;


5) fatele asciugare per bene su carta assorbente;





6) Spolverate con abbondante zucchero semolato quando sono ancora calde;



7) Ed eccovi qua il risultato. Da servire caldo e divorare subito. A casa nostra, sono sparite in meno di un quarto d'ora....








3 commenti:

  1. Meravigliose!!!
    Sono il sogno di mio marito, vero salentino DOC, le preparavo spesso quando i miei figli erano piccoli, che bei tempi!
    Si tuffavano letteralmente nel piatto e per accelerare i tempi erano loro a metterci lo zucchero!!!
    ... sapete, me le avete felicemente ricordate, gliele preparerò per Natale quando saranno di nuovo tutti qui in Salento!
    Grazie, siete il mio prezioso punto di riferimento salentino in cucina.
    Abbraccioooooooni!!!!!

    RispondiElimina
  2. Gustosissime e facili da preparare....ci credo che son finite subito :D

    RispondiElimina
  3. Le patate dolci sono legate indissolubilmente ai ricordi della mia infanzia perchè mi venivano preparate sempre per merenda, sia da mia nonna che da mia madre: solo che me le facevano al forno...
    Questa versione è sicuramente ancora più golosa: approfitterò delle festività natalizie per sperimentarla....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...