SEGUICI SU ...

Select Language

Fantasia di Involtini - le Braciole della Domenica

Le Braciole sono una vera istituzione della cucina Pugliese, tipico piatto da preparare per il pranzo della domenica. Basta passare da un centro storico della nostra meravigliosa regione, passeggiando per le viuzze di domenica mattina potrete sentire il profumo inconfondibile delle Braciole sul fuoco.
In Salento prendono il nome di Involtini, e sono delle fettine di carne di maiale oppure di vitello ripiene e poi arrotolate. Fatte cuocere lentamente nella salsa di pomodoro con cui poi si può condire la pasta fatta in casa, i tipici formati come le orecchiette o i minchiareddhi. Sapori antichi di una bontà infinita, quando il ragù veniva preparato con tutta la dovuta calma utilizzando ingredienti genuini. Un rito che prendeva una mattinata intera, con pazienza le massaie osservavano la pentola che bolliva e di tanto in tanto andavano a rimestare il sugo, ingannando l’attesa facendo due chiacchiere con le vicine di casa. Oggi i ritmi sono completamente cambiati ma non dobbiamo rinunciare a questi sapori autentici, utilizzando ingredienti reperibili freschi sul territorio e di ottima qualità.>>>


Ingredienti per 4 persone

4 fettine di maiale
4 fettine di vitello
10 olive nere 
capperi q.b.
100 gr di funghi cardoncelli
formaggio pecorino
formaggio morbido alle noci
parmigiano grattugiato
prezzemolo
sale e pepe
1/2 bicchire di Vino bianco
1/2 bicchiere di latte
1 cipolla piccola
Olio extra vergine d'oliva
500 gr salsa di pomodoro o pomodori pelati
1 spicchio di aglio


Se volete prepararvi un bel piatto di pasta noi abbiamo utilizzato 400 gr di Minchiareddhi o altro formato di pasta.





1 - Iniziamo con la preparazione dei funghi, puliteli bene con un panno umido in modo da eliminare tutti i residui di terra e tagliateli a tocchetti. Versate dell'olio e.v.o. in una pentola e fatelo riscaldare con uno spicchio di aglio, aggiungete i funghi e fateli cuocere. Insaporite con del prezzemolo tritato, sale e pepe;


2 - Quando saranno cotti poneteli in un piatto per farli raffreddare;


3 - Togliete il nocciolo dalle olive e tagliuzzatele in piccoli pezzi. Sminuzzate anche i due tipi di formaggio e tritate il prezzemolo;


4- Adagiate le fettine di maiale su un tagliere e appiattitele con un batticarne;


5 - Al centro riempite le fettine con dei capperi, olive, scaglie di formaggio pecorino, prezzemolo, un pizzico di sale e del pepe;


6 - Adagiate le altre fettine di vitello sul tagliere, appiattitele con u tagliere e al centro adagiate i funghi, il formaggio alle noci, prezzemolo, sale e pepe e una spolverata di parmigiano;


7 - Arrotolate le fettine su se stesse in modo da formare un involtino, che chiuderete con degli stecchini; 


8 - Prendete una pentola capiente e fate riscaldare dell'olio e.v.o con una cipolla affettata sottile. A questo punto fate rosolare per bene gli involtini da tutti i lati per qualche minuto;


 9 - Versate il latte e proseguite la cottura, dopo circa 5 minuti sfumate con il vino bianco; 


Per questa ricetta abbiamo utilizzato la nostra conserva di pomodoro fatta  in casa la scorsa estate con i pomodori del nostro orto.


10 - Versate la salsa di pomodoro o i pomodori pelati fino a ricoprire tutti gli involtini, aggiustate di sale; 



11 - Abbassate la fiamma e procedete con la cottura degli involtini almeno per circa 1 h, se la salsa si addensa troppo aggiungete un pò di acqua tiepida; 



12 - Prima di servire è consigliabile eliminare gli stecchini che tengono chiusi gli involtini.



13 - Con il ragù potete condire della pasta come i minchiareddhi e avrete un primo ed un secondo buonissimi per il vostro pranzo della domenica!!


Buona Spizzicata!


2 commenti:

  1. Un piatto meraviglioso! Insolito per me ...noi a bari le prepariamo diversamente ma credo che questa ricetta la provero' son curioso e poi mi piace solo a leggerla figuriamoci a degustarla. un abbraccio,Peppe.
    p.s che tagli di carne avete usato? penso prosciutto di maiale e fesa di vitello.

    RispondiElimina
  2. Una volta ci ho provato ma non le ho farcite così tanto... ecco adesso ne so una in più! Grazie amiche!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...