SEGUICI SU ...

Select Language

Cavatelli fatti in casa con Fagioli e Cozze

Continua la nostra divertente avventura alle prese con farina e mattarello, questa volta ci siamo volute cimentate nella preparazione di un formato di pasta corto, i Cavatelli, dei piccoli gnocchetti di farina di grano duro. L’ideale per questo piatto della tradizione, che abbina i frutti di mare e i legumi, un connubio che potrebbe sembrare insolito. Ma i nostri nonni hanno fatto scuola ai grandi Chef, per i quali ormai è diventata una consuetudine molto apprezzata. Dobbiamo confessarvi che siamo state un po’ restie in passato ad assaggiare questo piatto, forse perché non era molto usato in famiglia ma è importante sperimentare sapori nuovi per ampliare i nostri orizzonti gustativi. Ne siamo rimaste molto colpite sin dal primo assaggio, il sapore delle cozze si amalgama molto bene con i fagioli regalando a questa pietanza un sapore avvolgente. Vi assicuriamo che non è una preparazione lunghissima da fare, basta solo organizzarsi bene prima. Vediamo come fare insieme…


Ingredienti per 4 persone

500 gr di cozze già pulite, o 1 kg di cozze intere
200 gr di fagioli cannellini già cotti (qui trovate il procedimento per prepararli Ricetta)

150 gr di pomodori pelati (noi utlizziamo quelli della nostra riserva personale)
prezzemolo
2 spicchi di aglio
sale e pepe
Olio extra vergine d'oliva

Per i cavatelli
500 gr di semola di grano duro
sale
acqua tiepida q.b.




Preparazione dei Cavatelli




1- Disponete la farina a fontana e adagiate al centro dell'acqua tiepida e un cucchiaino di sale;


2 - Impastate cercando di stendere bene la pasta con le mani, proseguite fino a quando non la sentite quasi scricchiolare sotto le dita;


3 - Quando l'impasto sarà liscio e morbido formate una palla e lasciatela riposare un pochino;


 4 - Passato il tempo, riprendete l'impasto e dividetelo in tante piccole parti; 



5 - Lavorate ogni pezzetto fino a formate tanti bastoncini dello spessore di un dito;



6 - Prendete con le due dita, pollice e indice, il cordoncino di pasta facendo una leggera pressione e tagliate con il coltello dopo il segno lasciato dalle dita. In questo modo riuscirete a farli più o meno tutti uguali, come nella foto;


7- Una volta finito di tagliare, prendete ogni pezzetto e scavatelo con il dito indice rivoltando su se stesso. Questa operazione vi riuscirà meglio su una spianatoia di legno con la superficie ruvida;


8 - Ecco qui i vostri cavatelli.


Passiamo alla Preparazione della Ricetta


Per la cottura dei Fagioli vi invitiamo a leggere qui la Ricetta



Le cozze noi le abbiamo pulite da crude, per mantenere il loro sapore più intenso.
Ma potete anche aprile sul fuoco in una pentola con dell'olio, prezzemolo e poco aglio, Quando tutti i gusci saranno aperti, prelevate il frutto all'interno, lasciatene solo alcune con il guscio per decorare i piatti finali..

                                         Ecco la Ricetta delle Cozze Aperte all'Ampa


1 - Tritate il prezzemolo insieme agli spicchi di aglio e dividete in quattro parti i pomodori; 


2 - Fate soffriggere in una pentola l'olio e.v.o. insieme al battuto di prezzemolo e aglio;


3 - Quando l'olio sarà ben caldo versate le cozze e fatele cuocere per pochi minuti;


4 - Unite i pomodori e insaporite con sale e pepe;


5 - Infine unite i fagioli, proseguite la cottura ancora qualche minuto per far amalgamare tutti i sapori insieme; 


6 - Lessate i cavatelli in acqua salata e scolateli al dente;


7 - Uniteli al condimento e mescolate per far insaporire la pasta, potete aggiungere due cucchiai di acqua di cottura della pasta, per far legare bene il tutto;



Per la Mise an Place, servite in una coppa e adagiate tre cozze interne per ogni porzione!





Buona Spizzicata!!

5 commenti:

  1. Resto senza parole davanti a tal bontà!!Un piatto semplice della nostra amata Puglia che raccoglie ed esprime al meglio sapori e profumi della nostra terra e del nostro mare. Complimenti sia per la preparazione che per le foto...vi abbraccio,peppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Peppe i tuoi complimenti sono sempre molto graditi, ci teniamo molto! Grazie davvero un abbraccio Dany&Lety

      Elimina
  2. ... forse sono monotona, ma di una quotidiana pietanza povera ne avete fatto una regina!
    Le foto sono degne del book di una diva, bravissime!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cle per noi non sei affatto monotona, ci fa molto piacere leggere i tuoi commenti! Continua pure quante volte vuoi :) :) Grazieee un abbraccio Daniela e Letizia

      Elimina
  3. Complimenti! Domani proverò la ricetta usando le trofie perché sono in Liguria! Grazie!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...