Select Language

La Torta Pasticciotto

 Il Pasticciotto, adorato da tutti e ovviamente anche da noi, golose al punto giusto! E‘ il dolce simbolo del Salento, ideale per iniziare bene la giornata con la carica giusta e il sorriso sul viso, effetto garantito dopo il suo assaggio. Il termine Bocconotto in dialetto Buccunotto  con cui viene anche chiamato il Pasticciotto, rende ancor di più l’idea, un fragrante boccone di pasta frolla ripieno di calda crema pasticcera. questa la versione classica. Potete trovarlo anche al cioccolato, ripieno con crema e nutella, con crema e amarena, tante varianti per un gustosissimo dolce perfetto dalla colazione alla cena. Le sue origini pare siano intorno al ‘700, localizzate a Galatina città della provincia di Lecce a cui si attribuiscono i natali, precisamente nell’antica pasticceria Ascalone.  Sono passati tantissimi anni da allora, eppure il Pasticciotto non ha mai subito cambiamenti e si mantiene intatto nel tempo come specialità tipica.
La sua semplicità è sicuramente la sua forza, ma nonostante questo è davvero difficile trovarlo varcata la soglia del Salento. Noi siamo reduci da preparazioni senza sosta durante le ferie, non c’era cena tra amici dove non ci chiedessero la Torta Pasticciotto. Una vera delizia, da preparare quando avete tanti ospiti che non si accontentano di un solo Bocconotto. Alla fine siamo riusciti ad accontentarli, e visto che ci chiedevano la ricetta eccola qui. Dedicata a tutti coloro che una volta varcato il confine Salentino in direzione nord, sognano di addentarlo... 

Ingredienti:

Frolla
500 gr di farina
250 gr di strutto *
200 gr di zucchero
3 uova
1 pz. di ammoniaca per dolci oppure 1 cucchiaino di lievito
2 limoni (buccia)

* Consigliamo l'utilizzo dello strutto. è il segreto di questa antica ricetta. Nel caso non ne foste provvisti sostituitelo con il burro ma il risultato sarà diverso.

Crema Pasticcera
1l di latte fresco 
6 uova (3 intere, 3 tuorli)
6 cucchiai di farina
5 cucchiai di zucchero
1 limone (buccia)

Ripieno Facoltativo
200 gr di cioccolato fondete (pezzetti)
200 gr di granella di mandorle tostate

1 uovo per la spennellatura finale


1 - Ponete la farina sul piano di lavoro e formate una fontana al centro mettete lo zucchero, la buccia grattugiata dei limoni, il pizzico di ammoniaca. Amalgamate bene;



2 - Spezzettate lo strutto e distribuitelo su tutta la farina impastando velocemente con le mani;


3 - Aggiungete per ultimo le uova e impastate:


4 - Formate un panetto che andrà in frigo per circa 30m;


5 - Nel frattempo potete preparate la Crema Pasticcera.
Frustate energicamente le uova con lo zucchero, unite la farina settacciata sempre mescolando per evitare la formazione di grumi. Aggiungete una parte del latte, che avrete riscaldato prima in un pentolino con la buccia del limone, miscelate bene e portate sul fuoco. . Sempre senza mai smettere di mescolare aggiungete tutto il latte rimasto e portate a bollore. La crema dovrà essere abbastanza densa. Per essere sicuri che sia pronta, mettetene un cucchiaino in un piatto inclinatelo e se la crema resta ben ferma potete toglierla dal fornello, altrimenti continuate la cottura ancora un pochino.








6 - Riprendete il panetto di pasta frolla, dividetelo a metà. Adagiate una parte su della carta forno e iniziate a stenderla con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di 5 mm, sporcatelo un pò di farina per evitare che si attacchi all'impasto; 


7 - Adagiatelo nella teglia che avrete imburrato e infarinato. Fate aderire bene i bordi laterali alla teglia aiutandovi con le dita;


8 - Tagliate la parte in eccedenza e bucherellate il fondo con una forchetta;



9 - Riempite con la crema, che nel frattempo si sarà raffreddata, fino a 2/3 cm dal bordo;



10 - Abbiamo aggiunto alla crema dei pezzetti di cioccolato fondente e della granella di mandorle tostate. Una variante alla versione semplice con solo crema pasticcera. Questo passaggio è facoltativo a voi la scelta;



11 - Stendete l'altra metà dell'impasto che servirà per chiudere la torta;



12 - Richiudete la torta con il secondo strato di pasta frolla, eliminate le parti in più e richiudete i bordi sigillandoli bene con le dita. Spennellate tutta la superficie uovo leggermente sbattuto;



13- Portate in forno già caldo a circa 180°, il tempo dipende dai forni dopo 30/40 m iniziate a controllarla. La superficie deve essere ben colorata come vedete nella foto.  Sentirete anche che profumo inebrierà tutta la casa;


14 - Sfornatela  e lasciatela raffreddare un pò prima di toglierla dal tegame, per evitare che la frolla si sbricioli;


15- Eccola la Torta Pasticciotto pronta per essere servita e allietare i vostri commensali, ovvio che potete anche mangiarvela tutta sa soli e chi vi trattiene :) Ogni ora della giornata è perfetta!




Dolce Spizzicata a tutti Amici...

22 commenti:

  1. Ha un aspetto veramente pomposo quanto delizioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cara grazie, è il nostro dolce preferito...In qualsiasi ora del giorno è perfetto! Baci Daniela & Letizia

      Elimina
  2. che meraviglia, ne ho preparato una versione simile anche io proprio per domenica.un abbraccio, Peppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Peppe che bello ritrovarti e leggere i tuoi commenti, che ovviamente attendiamo sempre con gioia...Anche tu sei vittima del Pasticciotto allora, grande!! :) Baci Daniela & Letizia

      Elimina
  3. Il mio paese di adozione è Galatina, la patria dei pasticciotti e il vanto delle nostre donne!
    I miei ne vanno matti, io vivo solo di ricordi perchè non posso mangiare dolci, quando partono per Parma ne espatriano tanti. I loro amici ne vanno matti!
    Come al solito siete bravissime, anzi favolose!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi più di te nata a Galatina può essere esperta di Pasticciotti! I tuoi complimenti ci riempiono di gioia e soddisfazione, speriamo di aver reso omaggio nel modo giusto a questo fantastico dolce salentino. Lo adoriamo. Un grande abbraccio Daniela & Letizia

      Elimina
  4. Favolosa!!!! Che bontà!! Le vostre ricette sono troppo buone e mi portano dei bellissimi ricordi delle mie vacanze nel mio adorato salento! Complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero. E' il nostro intento quello di farvi rivivere, attraverso le nostre ricette, i ricordi delle vacanze trascorse in Salento! Se ci riusciamo almeno un pochino vuol dire che siamo sulla strada giusta. Cercheremo di migliorarci sempre di più. Un abbraccio Daniela & Letizia

      Elimina
    2. Ci riuscite e come!!! Grazie!! Un abbraccio!

      Elimina
  5. Non ci posso credere.......... la ricetta del mio dolce preferito. Sono stata in Salento due anni fa ed è stata la vacanza più bella della mia vita. Mi sono unita ai tuoi sostenitori in modo da averti sempre a portata di click. Se ti va fallo anche tu. Grazie. Francesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca ben arrivata sul nostro blog e grazie per il follow. Il Salento entra nei cuori di chi passa da qui...figurati noi che ci viviamo. Cerchiamo di trasmettervi quanto più è possibile tutto il nostro calore e quello che di meglio offre questa terra! Ora ti seguiremo anche noi..un abbraccio Daniela & Letizia

      Elimina
  6. Scusate ma se non l'ammoniaca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao grazie per essere passato dal nostro blog, puoi sostituire con lievito per dolci ne serve giusto un pochino. Saluti Daniela e Letizia

      Elimina
  7. Tra le tante ricette del Pasticciotto che ho provato questa ha lasciato a bocca "chiusa" anche i miei suoceri!!!!(salentini doc)
    Grazie!!!!

    RispondiElimina
  8. l'ho appena infornata...vediamo cosa esce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao che peccato non conoscere il tuo nome, facci sapere come sarà la tua torta pasticciotto con la nostra ricetta, mandaci anche una foto sulla nostra pagina fb (www.facebook.com/SpizzicainSalento). Attendiamo con ansia, e grazie per essere passato da qui, Saluti Dany&Lety

      Elimina
  9. Ciao la feci tempo fa ed è stata apprezzata da tutti...ora ho un problema,nn riesco a visualizzare più gli ingredienti ed il procedimento...potresti aiutarmi?grazie e ancora complimenti!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Andrea, siamo felici che la nostra ricetta abbia conquistato tutti i tuoi ospiti ;) Trovi tutto sempre qui nel post....un abbraccio e grazieee Dany&Lety

    RispondiElimina
  11. Carissimi Amici Salentini, in questo momento vorrei preparare la torta pasticciotto, ma ahimè ho solo 80g di burro, posso farla lo stesso? Oppure oltre al burro e strutto quale altro ingrediente posso usare? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Rosa ti consigliamo di preparare la torta quando avrai la quantità giusta di strutto che puoi sostituire anche con il burro, ma le proporzione vanno rispettate per garantire la buona riuscita del dolce. Un abbraccio dal Salento Dany&Lety

      Elimina
  12. Ricetta bellissima! Ma che stampo dovrei usare? Quello in silicone da costrata oppure quello in alluminio di diametro 23 cm oppure quello a cerniera di diametro 24 cm? Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao grazie per i complimenti, ti consigliamo l'utilizzo dello stampo in alluminio di 23 cm i bordi devono essere più alti rispetto al classico stampo per crostata. Facci sapere il risultato. Saluti Dany&Lety!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...