SEGUICI SU ...

Select Language

Una Giornata di "Buon Vento" ad Otranto, con Sabrina Merolla

Sabato 8 marzo 2014, per la prima volta le Spizzicate Salentine incontrano Sabrina Merolla in una Otranto accesa da una luce primaverile così intensa da far risaltare ancora il turchese del mare e il candore delle bellezze che ci circondano. Hydruntum (antico nome di Otranto) è stata il crocevia di innumerevoli culture. Messapi, Romani, Bizantini, e Aragonesi sono passati da qui. Basta passeggiare tra i suoi vicoletti per respirare una terra magica e misteriosa che ti cattura e ti trasporta verso il suo antico passato. La “Porta d’Oriente” - così viene anche chiamata per la sua posizione geografica - è il comune più a est d’Italia, che si protende nel mar Adriatico con il faro di “Punta Palascìa”.


Un approdo troppo facile da conquistare, tanto che nel luglio del 1480 venti nefasti portarono l’esercito turco a invadere la città. Nonostante la forza e il coraggio della popolazione, nulla poté placare la ferocia dell’assalto nemico che sterminò gran parte degli otrantini. Uno degli eventi più spietati e drammatici della storia pugliese, marchiato come “il sacco di Otranto” nel ricordo degli “800 Martiri idruntini” che tentarono di resistere alle nefandezze turche e che oggi rappresentano i Santi Patroni della città. In seguito, il borgo fu fortificato sviluppandosi intorno al maestoso Castello Aragonese, voluto dal Re di Napoli Ferdinando d’Aragona nel 1485, da cui partono le imponenti mura che abbracciano e proteggono il nucleo storico. Uno dei borghi più belli d’Italia!


Otranto è anche la città pugliese di cui Sabrina Merolla, ideatrice e produttrice del format Buon Vento, è talmente innamorata da considerarla il suo rifugio dell’anima, un luogo raccontato più volte nel suo format televisivo dove ama anche trascorrere i suoi momenti di vacanza. 

Sembra quasi di conoscerla da sempre Sabrina che ci accoglie e ci apre le porte del suo mondo con molta generosità e disponibilità. Non è un caso se l’aria che si respira sul set è molto serena e allegra. E’ lei che con molta dolcezza coordina tutta la troupe. Il suo equipaggio la segue e sembra quasi proteggerla in un team lavorativo molto affiatato: Giandomenico Losacco, suo responsabile di produzione nonché compagno di vita, Alfonso Losacco suo personal make-up artist e i video makers: Fabio Stanzione, ribattezzato Mister Canon, Gianfranco Traetta il fotografo e videomaker acrobatico Nikon (ndr. dalle foto capirete perché gli abbiamo dato questi simpatici soprannomi) e Giovanni Barnaba, suo giovanissimo ma già storico assistente alle riprese. 


Dopo le presentazioni di rito, ci uniamo anche noi al gruppo e seguiamo l’equipe in totale ammirazione, armate di macchina fotografica e smartphone alla scoperta degli angoli più suggestivi di Otranto. Di Sabrina colpisce la sua naturale capacità di raccontare un luogo, trasmettendo in chi la osserva tutta la miriade di sensazioni che lei stessa vive in prima persona. La leggiadria contagiosa con cui si aggira per i borghi pugliesi è sicuramente uno dei suoi punti di forza.  



La conversazione a tre prende il via approfittando di un momento di pausa dalle riprese. Sabrina è un fiume travolgente di parole ed è molto piacevole ascoltarla. Ci racconta quando da bambina era così affascinata dal mondo della televisione e della radio, tanto da iniziare a frequentare le emittenti locali a soli 12 anni, senza mai trascurare lo studio. Ci tiene a precisare di essersi laureata in giurisprudenza con il massimo dei voti, di essere avvocato specializzata in diritto d’autore e di essere approdata, giovanissima, nel 2000 a Radionorba e Telenorba dove, come speaker e conduttrice televisiva, vi resterà fino al 2002 per poi essere convocata da Radio Capital e da SKY Leonardo
Per Sabrina, tutto ha inizio dalla radio e, mentre ci racconta i suoi trascorsi con occhi brillanti, constatiamo che oggi può vantare già 27 anni di carriera alle spalle. Niente nasce dal caso. Studio, passione, sacrificio e dedizione sono essenziali per riuscire a realizzare i propri sogni. Trasformare la propria inclinazione in un vero e proprio lavoro è sicuramente il desiderio di moltissime persone, ma per riuscire a ottenerlo non bisogna mai accontentarsi della prima occasione. 



Sabrina ha vissuto a Roma ben 7 anni di percorsi professionali: dopo Radio Capital, passa a RDS Roma, approda a Radio Deejay (finalista sul podio nel 2005 nel prestigioso concorso radiofonico Deejay Ti Vuole) e diventa il primo volto femminile del canale di SKY Leonardo, dove scrive e conduce molti format dedicati alla moda e al cinema internazionale. Mondi che la fanno crescere e maturare professionalmente, dandole l’opportunità di esprimere al massimo le sue capacità professionali. Ancora oggi ricorda l’emozione della sua prima Milano Fashion Week, dove inaugurò i suoi speciali televisivi alla sfilata della storica stilista italiana Roberta di Camerino trasformandosi da ragazza in jeans e maglietta in una vera fashion victim. E ci rimanda inaspettatamente a quel mondo sfavillante che tutte le donne sognano di poter frequentare almeno una volta nella vita!

Con la trasmissione “Pop Life” (in onda in prima serata su Leonardo) rivoluzionerà i canoni televisivi portando le telecamere direttamente negli studi di registrazione dei grandi artisti italiani, seguendoli nella loro vita quotidiana, nel lavoro dietro le quinte, intervistando personaggi come Mark Owen dei Take That alla vigilia della reunion della band, Jim Kerr dei Simple Minds, Spike Lee, Joseph Malik (passato alla storia come la miglior voce soul del Regno Unito) e tanti altri.
Insomma, era quasi convinta che quella sarebbe stata la sua nuova vita. Ma come spesso accade a molti meridionali, la voglia di tornare a casa prima o poi irrompe e Sabrina si accorge che la metropoli non fa più per lei.



Tornata nella sua città natale (Gravina in Puglia) ha l’occasione di rivedere amici ed ex colleghi di Telenorba, di cui conservava ancora un bellissimo ricordo. I dirigenti del Gruppo Norba non si fanno sfuggire l’attimo e la invitano a presentare alla rete un format innovativo e di valorizzazione del territorio.
Così nel 2008, da Roma Sabrina porta con sé Buon Vento, il format da lei ideato, prodotto e condotto che la porta a salpare alla scoperta delle meraviglie costiere. Un lungo viaggio che, partendo dalla Basilicata, arriva fino alle isole Tremiti, solcando lo Ionio e l’Adriatico



Questo progetto per Sabrina è quasi come un figlio, preso per mano appena nato e divenuto in 6 anni un grande successo di pubblico, oltre ogni aspettativa. Le attestazioni arrivano da tutti, dal pubblico, dalle aziende, dalle istituzioni che vedono in lei l’ambasciatrice di un territorio sino ad allora nascosto dai riflettori. Per la prima volta Buon Vento racconta in tv località poco conosciute, persino agli stessi pugliesi e lucani, ma che hanno tanto da svelare del loro patrimonio paesaggistico ed enogastronomico. Dalla costa Sabrina si sposta all’entroterra, realizzando un programma “glocal”, locale per il bacino d’utenza di Telenorba, ma globale perché proprio in quel periodo la Puglia si avviava al boom mediatico internazionale. 



Sabrina ci confida: “Mi considero un pò la pioniera della comunicazione delle bellezze pugliesi, di quelle più recondite, inesplorate, sconosciute come il Fiordo del Ciolo di Leuca o l’insenatura di Acquaviva a Diso nel Salento o il boschetto delle Querce Vallonee di Tricase, o ancora i borghi del Subappennino Dauno, come Castelluccio Valmaggiore e Faeto, incastonati in zone che custodiscono innumerevoli segreti”. 



Il successo è travolgente. Il pubblico le manifesta il suo apprezzamento via mail, su Facebook, Twitter e per strada. I tempi stanno cambiando, la televisione non è più l’unico mezzo per veicolare la comunicazione, e lei capisce che il futuro è il mondo del web, un universo sconfinato che permette di raggiungere chiunque in qualsiasi momento. 

Buon Vento è ormai un format lanciato e seguitissimo sul canale Youtube: www.youtube.com/buonventotv, da dove salpare alla scoperta delle peculiarità e delle rarità del territorio pugliese. E lo sguardo del capitano Sabrina sta già puntando verso il bacino del mediterraneo con le sue isole, dove sta progettando di approdare molto presto.



Quando chiediamo a Sabrina cos’è Buon Vento, lei ci risponde: “E’ un modo di sentire, un modo di vivere, uno stile di vita che sono riuscita a intraprendere e a trasmettere. La gente si riconosce nel modo in cui vado alla scoperta di un territorio. Ho sempre puntato tutto sui contenuti, sulla narrazione, sulla ricerca della bellezza anche laddove sembra che non vi sia, riuscendo a trasfondere la voglia e la volontà di incamminarsi per rivivere il mio viaggio. Questo ha innumerevoli ricadute benefiche per chi partecipa al format, con i riscontri diretto e pressoché immediati del pubblico. Per certificare tutti i miei viaggi e fermare nel tempo gli incontri e i percorsi del gusto che vivo ormai da anni ho voluto scrivere il mio primo libro, BUON VENTO Viaggio nel Gusto Luoghi e protagonisti per scoprire la Puglia. Un caso letterario che l’ha coinvolta in un irrefrenabile tour di presentazioni che in meno di due anni ha superato le 80 date. 




Siamo sicure che ci sarà un seguito editoriale anche perché ci confida che le piacerebbe pubblicare un libro di ricette pugliesi “dal salato al dolce, perché la nostra cucina tradizionale è ricca di piatti memorabili, come il mio preferito la Tiella di Riso Patate e Cozze o le magiche Pittule salentine, ancor più deliziose se si osa accostarle col miele”. 

Un pensiero particolare va anche a tutti gli imprenditori che ha conosciuto in questi anni, che le hanno insegnato e trasmesso il coraggio e la determinazione per affrontare le sfide che la vita riserva. Se dovesse però dare a loro un suggerimento sicuramente li incentiverebbe a puntare maggiormente sulla formazione, sull’utilizzo dei social network come primari veicolo di promozione e sulla lingua inglese che è il passaporto per poter raggiungere i mercati esteri, fondamentali per l’economia di un territorio. 




La nostra passeggiata otrantina con Sabrina si conclude con una cena al ristorante Il Cantico dei Cantici dove ad attenderci c’è il suo amico chef patron Sirio Paiano pronto a farci degustare una selezione dei suoi prelibatissimi piatti a base di pesce con raffinatissimi accostamenti di verdura e frutta. Per concludere, i delicatissimi dessert preparati dalla moglie Valentina Macchia.

E viviamo così una straordinaria anticipazione della nuova puntata di Buon Vento che Sabrina sta registrando proprio in questi giorni a Otranto e che potrete vedere presto online sul suo canale Youtube...




Guarda la puntata di Buon Vento dedicata ad Otranto e al Ristorante Cantico dei Cantici




Grazie Sabrina per averci fatto scoprire l’incanto dei luoghi otrantini in una luminosa giornata primaverile e per continuare a farci sognare con le bellezze della nostra amata Puglia. Continua così!
E a tutti i nostri lettori… Buon Vento! ;-)








Vi lasciamo con le parole che Sabrina ha scritto nell’introduzione del suo libro: 
BUON VENTO Viaggio nel Gusto 
di Sabrina Merolla

"Ci sono luoghi che si ricordano per sempre. Luoghi di luce improvvisa che accende l’istante di un suono, di un sole, di un volto. Luoghi di brezza fugace che s’imbriglia nella trama di un ricordo, come il viticcio si avviluppa al suo tralcio. Luoghi immutevoli, come il lontano congiungersi del mare e del cielo all’orizzonte, e che appaiono diversi a ogni sguardo, come il tronco intricato di un ulivo che cerca la sua forma, il suo spazio, il suo tempo. Anch’io li cerco, in ogni cosa"...

















6 commenti:

  1. Complimenti ragazze un post bellissimo e molto interessante. foto fantastiche!!!!!direi che avete conosciuto un personaggio che definisco un vero uragano nel mondo della tv privata. Una professionista che ama il suo territorio , la sua cultura ed i suoi prodotti e riesce a trovare sempre la formula giusta per proporlo sia in tv , che in tutti canali social. mi è sempre piaciuta fin dalla sua prima edizione di buonvento quando le ho scritto per sapere il nome di un fantastico ristorante di Trani che grazie a lei ho conosciuto. Un abbraccio a voi per il bel lavoro che avete fatto in questo racconto. Peppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Peppe grazie, è stato un piacere immenso per noi aver conosciuto Sabrina Merolla, una persona travolgente. Si scoprono tante cose interessanti stando a contatto con lei e seguendo il suo Buon Vento! Un abbraccio a te che ci segui sempre così affettuosamente! :) Daniela & Letizia

      Elimina
  2. Non conoscevo Sabrina Merola ma per vostro merito ormai è tra le mie conoscenze.
    Avete ulteriormente arricchito anche le mie conoscenze su questa nostra terra.
    Le vostre foto sono splendidamente eloquenti, complimenti siete delle bravissime fotografe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima quanti complimenti, ci commuovi ogni volta. Grazie davvero cerchiamo di migliorarci sempre di più per regalarvi dei contenuti che possano trasmettervi emozioni oltre che informazioni, che ci auguriamo interessanti. Un forte abbraccio Daniela & Letizia!

      Elimina
  3. Ciao, bellissime foto, bellisssimi posti e siete bellisssime e bravissime!Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo gentile sei un tesoro. Grazie davvero! Baci Daniela & Letizia

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...